Coltivare le calle, qualche consiglio utile

Pur non essendo considerate alla stregua dei gigli, le calle (Zantedeschia spreng, per gli adetti ai lavori) rappresentano un fiore straordinario!

calle

Questa bellissima pianta, è una perenne originaria dell’Africa meridionale, appartenente alla famiglia delle Araceae. Conosciuta per i suoi fiori eleganti e distintivi, è disponibile in una moltitudine di colori (tra cui bianco, giallo, rosa, rosso e viola), cresce dai rizomi ed è ideale per l’uso in aiuole e bordure. Le calle si prestano anche alla coltivazione in contenitori all’aperto o in vasi – come piante d’appartamento – in prossimità di una finestra soleggiata.

Qui di seguito vi presentiamo alcuni suggerimenti su come coltivare le calle per far risplendere il vostro giardino.

Suggerimenti per coltivare le calle

Coltivarle è facile. Queste piante generalmente non richiedono troppa attenzione. La corretta semina e la posizione sono le uniche cose importanti da considerare quando si coltiva questa specie. La cura delle calle richiede che siano piantate in un terreno sciolto e ben drenato. Preferiscono essere posizionate in pieno sole o in ombra parziale nei climi più caldi. Generalmente il periodo più indicato per la semina è la primavera, tuttavia occorre aspettare che la minaccia del gelo sia passata e il terreno si sia a una temperatura sufficientemente calda prima di mettere a dimora queste piante.

Le calle dovrebbero essere piantate piuttosto in profondità, circa a 10 cm. Per risultati migliori, vanno distanziate di circa mezzo metro l’una dall’altra. Una volta piantate, l’area deve essere annaffiata bene: amano essere mantenute umide e beneficeranno anche di una dose mensile di fertilizzante per tutta la stagione di crescita. Per la terra più adatta puoi sempre chiedere al nostro agronomo.