Cosa coltivare a giugno: nell’orto e sul balcone

Giugno è un mese ricco per gli ortaggi e la frutta. Ecco tutti i consigli per portare in tavola le tue colture: direttamente dall’orto o (perché no) dal balcone.
Cosa coltivare a giugno
Il mese di giugno, complice il perfetto clima, è ideale per seminare e raccogliere. Molti ortaggi che andrete a piantare ora saranno protagonisti del raccolto autunnale. Via libera dunque alla semine di coste, barbabietole, broccoli, cavolfiori, cavolini, cavoli e cavolo verza, rapanelli, rucola, mizuna, lattuga, indivia, catalogna, cicoria, cardi, carote, cetrioli, zucchine e zucche, pomodori, peperoni dolci e piccanti, finocchi, fagioli e fagiolini, piselli, porri e sedano.
Fra le erbe aromatiche, sarà possibile dedicarsi alla semina di camomilla, prezzemolo, basilico e salvia. Il clima mite permette anche di trapiantare e mettere a dimora una gran varietà di piantine. Ci si è infatti lasciati alle spalle il freddo dei mesi scorsi, ma non si è ancora arrivati al clima torrido di luglio e agosto.
L’importanza di un terriccio di qualità
Per una buona semina, dalla quale dipenderà il vostro raccolto o la qualità delle vostre fioriture, è fondamentale che la terra sia adeguatamente preparata e nutrita.
Terra vagliata di qualità Italiana Terricci: scelta anche da EXPO (padiglioni UK, Ungheria, Polonia, cluster Riso & Cacao
1 Assicurati che il terreno sia pulito: elimina le erbe infestanti cresciute durante l’inverno, estirpa le vecchie piantine degli ortaggi invernali e preparare il terriccio utilizzando un buon compost. Il compost ha le stesse caratteristiche dell’humus che si trova in natura: rende più ricca e nutritiva la terra dove crescono le piante. Per questo motivo può essere impiegato nei vasi, negli orti, nei giardini, nei vivai e in agricoltura in pieno campo.
2 Esegui le operazioni di rivangatura, letamazione e ammendanti naturali.
3 Studia la disposizione delle piante che intendi coltivare e procedi all’acquisto.
Sul balcone
Coltivare fa bene al corpo e alla mente, anche se non avete a disposizione un orto non rinunciate a questa pratica straordinaria. Vedere il vostro terrazzo esplodere di colori e profumi e portare in tavola il risultato del vostro lavoro sarà un pratica sana e appagante, alla quale non vorrete più rinunciare.
Quindi nel mese di giugno via libera alle piante aromatiche, facili da coltivare in comodi vasetti. Chi avesse un terrazzo spazioso può seminare o trapiantare verdure da gustare in pieno periodo estivo come pomodori, fagioli, piselli e diversi tipi di insalata (lattuga e lattughino, cicoria, rucola e indivia). Fate attenzione a non lasciare i germogli in pieno sole, per evitare che si secchino. Proteggetele, per esempio con le tende o un telo, nei momenti in cui il sole è a picco. L’innaffiatura è fondamentale ed è da riservarsi a fine giornata, dopo il tramonto.