Congresso Nazionale di Pubblici Giardini 2023

Spoleto, 12-14 ottobre 2023

Tra il 12 e il 14 ottobre scorsi Italiana Terricci ha partecipato al Congresso nazionale 2023 di Pubblici Giardini, l’associazione che raggruppa i tecnici che si occupano di gestione del verde urbano e pubblico.

L’evento si è svolto a Spoleto (PG) e ha visto la partecipazione di oltre 200 esperti di alberi, parchi e giardini, provenienti da tutta Italia. Serrato il programma degli eventi, focalizzato sulle tecniche più aggiornate per la progettazione e la gestione del verde urbano e pubblico, oltre che all’esposizione di nuove macchine, attrezzature, prodotti e software.

Momento centrale del Congresso è stato il convegno “Infrastrutture verdi e pianificazione urbanistica”. Con introduzione del sindaco di Spoleto Andrea Sisti, l’intervento ha visto susseguirsi gli interventi di relatori, tecnici della pubblica amministrazione, docenti universitari, ricercatori del CNR e rappresentanti di fondazioni del settore. Le conclusioni sono state affidate al presidente di Pubblici Giardini, Roberto Diolaiti. Tra gli argomenti del convegno, oltre a infrastrutture verdi e a progettazione e gestione del verde urbano e pubblico, anche reti ecologiche locali, Greenway e partecipazione sociale.

Tra i main sponsor dell’evento anche Italiana Terricci, presente con un proprio stand e con uno spazio dedicato durante la presentazione dei partecipanti. Per lo sponsor è intervenuto Stefano Valagussa, direttore generale del Gruppo Valagussa di cui Italiana Terricci fa parte. Il direttore ha sottolineato il cuore green dell’azienda e l’alta professionalità con cui da sempre opera, garantita anche dalla certificazione ambientale EPD, e ha illustrato i punti di forza del marchio Italiana Terricci: la varietà dei prodotti declinati per tutte le esigenze, il lavoro meticoloso dei suoi laboratori e la capillarità e versatilità del sistema delle consegne, in grado di raggiungere anche luoghi difficilmente accessibili e garantito su tutto il territorio nazionale, con basi anche all’estero.