Orticolario 2020 “The origin”: un’edizione virtuale

Quest’anno un’edizione virtuale – a causa delle restrizioni legate al Covid-19 – non ferma uno degli eventi di riferimento per gli amanti del gardening e dell’outdoor.

Orticolario 2020: The Origin

Si rinuncia, per quest’anno, alla splendida location lacustre all’ombra di Villa Erba, fra le dimore più rinomate d’Italia, a Cernobbio, a favore di una versione di Orticolario virtuale e diffusa.

12 mesi di bellezza per l’edizione virtuale

Dal 15 ottobre sarà online Orticolario The Origin, la versione virtuale e continuativa dell’evento che ogni anno sul Lago di Como è fonte di meraviglia e ispirazione per tutti coloro che vivono la natura come stile di vita. Una piattaforma tecnologicamente innovativa, fruibile gratuitamente, che apre le porte di Villa Erba e del suo parco a un pubblico internazionale. E che regala la possibilità di vivere esperienze immersive uniche agli appassionati di giardini, arte e design. È un’esperienza immersiva, sviluppata con tecnologia Matterport 3D, fruibile da computer e da qualsiasi dispositivo, compresi i visori VR (realtà virtuale). Proietta l’utente in qualsiasi luogo di Villa Erba e non solo, abbattendo qualunque barriera geografica. Caratterizzato da una grafica intuitiva, Orticolario The Origin è un progetto in cui il culto della bellezza e la cultura del paesaggio – essenza di Orticolario – possono manifestarsi a tutti coloro che, in ogni angolo del pianeta, vivono la natura come stile di vita. L’eclettica personalità dell’evento – un “viaggio” tra giardinaggio, paesaggio, arte e design – è rispettata assumendo la forma di una macro “culla” di linguaggi, ingegni e talenti differenti, dove a esprimersi sono molteplici anime creative, da artisti a paesaggisti, da vivaisti ad artigiani. Proprio come avviene ogni anno sul Lago di Como, ciascuno si è lasciato ispirare dal proprio modo di rapportarsi con la natura e ha interpretato il tema e la pianta dell’anno, la “Seduzione” e l’Acero. Tema e pianta che saranno poi il leitmotiv dell’edizione 2021.

Come funziona questa edizione virtuale

Si può entrare in Orticolario The Origin attraverso il sito web orticolario.it e vivere così diverse esperienze. Innanzitutto, il virtual tour 3D a Villa Erba, una passeggiata nel parco, nel centro espositivo, in Villa Antica e nelle sue segrete. Anche angoli mai aperti prima ai visitatori e ora visibili solo sulla piattaforma. Lungo il percorso s’incontrano dei punti di interesse linkabili, ognuno dei quali è un espositore (dal vivaista all’artigiano, dall’artista al paesaggista, dal designer fino ai partner) che presenta una scheda con i prodotti e le novità dell’anno, un progetto, un pensiero.
Numerose schede presentano cortometraggi inediti, video esperienziali che, come fossero portali, si aprono su paesaggi in Italia e nel mondo: luoghi inaspettati sulle montagne del Lago di Como, vivai, giardini privati, tra aceri in Giappone, il parco di un castello in Francia, etc… Ogni video propone la natura come musa ispiratrice, oltre i confini del tempo e dello spazio.
Chicca preziosa per gli appassionati di piante e di artigianato artistico: la possibilità di acquistare dagli espositori quanto proposto, contattandoli direttamente dal sito web. Al momento sono già oltre 120 gli espositori che hanno aderito, e il numero è in costante aggiornamento.
“La tecnologia ha fatto passi da gigante e Orticolario sperimenta una piattaforma innovativa mai utilizzata in eventi simili – dichiara Moritz Mantero, presidente di Orticolario. The Origin è una vetrina internazionale che compare a ottobre e non si fermerà. Continuerà, infatti, nel corso delle stagioni in versione virtuale, proprio come il giardino, sempre in movimento”.
L’intento degli organizzatori è quello di rendere Orticolario The Origin uno spazio vivo e in continua evoluzione, un palinsesto che mese dopo mese andrà ad arricchirsi di contenuti, con in programma anche uno spettacolo e un laboratorio interattivo per bambini.

Italiana Terricci a My Plant& Garden 2021

Per chi ancora non conosce Orticolario

Orticolario, giunto alla dodicesima edizione, è l’evento culturale dedicato a chi vive la natura come stile di vita. Teatro della manifestazione è il parco botanico di Villa Erba a Cernobbio (CO), dimora ottocentesca affacciata sulle sponde del Lago di Como, residenza estiva del regista Luchino Visconti. Essenza di Orticolario: i giardini tematici allestiti nel parco, ispirati al tema dell’anno e selezionati tramite il concorso internazionale “Spazi Creativi”. Titolo dell’edizione 2020 è “Ipnotica”, il tema è la “Seduzione”, mentre la pianta protagonista è l’Acero. L’evento, che nel 2019 ha sfiorato la soglia dei 30.000 visitatori, è arricchito da un’ampia offerta di piante rare, insolite e da collezione, artigianato artistico e design con più di 290 espositori rigorosamente selezionati, da un fitto calendario di incontri e da numerosi laboratori didattico-creativi per i bambini, oltre a performance, proiezioni di film nelle segrete della Villa Antica e show floreali. Al centro della rassegna, l’arte, capace di andare oltre e di abbattere i confini tra interno ed esterno. Durante i tre giorni di evento e per tutto il resto dell’anno vengono raccolti contributi per il Fondo Amici di Orticolario, che sostiene progetti per la promozione della cultura del paesaggio e per cinque associazioni benefiche del territorio.