Trasformiamo la terra in risorsa

I prodotti di Italiana Terricci sono frutto di una sapiente operazione di economia circolare. Il risultato che abbiamo raggiunto, in termini di rigenerazione e valorizzazione degli scarti, si attesta al 95% di materiale recuperato e riconvertito, proveniente da scavi o cantieri.

L’economia circolare di Italiana Terricci: rigenerazione fino al 95% degli scarti

Un sistema efficiente e moderno consente alla nostra linea produttiva di mettere in atto importanti operazioni di ricondizionamento dei materiali di scarto che, centrando appieno il concetto di economia circolare, diventano preziosa risorsa.
Ad oggi Italiana Terricci riesce a rigenerare il 95% del materiale in entrata nel nostro stabilimento, estendendo il ciclo di vita dei prodotti e contribuendo a ridurre al minimo la mole di rifiuti. La chiave di questa pratica di successo risiede in attenti e scrupolosi controlli che applichiamo a tutta la filiera.
Il prodotto in ingresso, proveniente da scavi o cantieri, viene prelevato e sottoposto ai nostri standard di controllo e solo successivamente introdotto nel nuovo ciclo produttivo, iniziando così la sua “seconda vita”.
Le nostre terre vengono vagliate e miscelate per ottenere prodotti ricchi di sostanze nutritive e matrici organiche ammendanti. Inizia così la genesi dei nostri prodotti di punta, da sempre apprezzatissimi, quali la Terra Universale” e la Terra Vagliata.
Per ciò che concerne, invece, la creazione delle nostre Terra OrtoTerra Prato e Terra pH Neutro, è previsto un ulteriore passaggio, con diverse aggiunte, a seconda delle peculiarità del prodotto e dalla funzione specifica che andrà a rivestire.
La Terra Prato di Italiana Terricci, grazie al rapporto ottimale di ammendante compostato (10%) e sabbia silicea (20%), rappresenta la soluzione più efficiente per un attecchimento veloce e la rapida crescita del manto erboso. La sabbia, infatti, è la miglior alleata di un prato sano, non soltanto per le sue facoltà drenanti, ma anche perché consente uno sviluppo ottimale delle radici.
Per la nostra Terra Orto, invece, a dare una marcia in più è l’aggiunta del 20% di ammendante compostato misto: naturale e fertile, per prodotti biologici e sicuri.
Altro fiore all’occhiello della nostra offerta è la Terra pH Neutro: selezionata, lavorata e miscelata con una quantità ottimale di ammendante compostato e il 30% di aggiunta di sabbia silicea. Le sue caratteristiche favoriscono l’assorbimento degli elementi nutritivi più importanti per la crescita sana e rigogliosa delle coltivazioni agricole e dei tappeti erbosi.

Noi siamo già nel futuro

La sfida dei prossimi anni – per l’Italia e l’Unione Europea – sarà quella di offrire un modello di produzione e consumi capace di ridurre al minimo gli sprechi di risorse: sia energetiche che materiali. Transizione inevitabile non soltanto in virtù della crescente domanda di materie prime, che si scontra con sempre minori risorse a disposizione, ma anche per limitare le attività inquinanti. Il cambio di rotta più efficiente risiede in un corretto lavoro di economia circolare, che consente di ridare nuova vita a materiali di scarto, trasformandoli in risorse. Nel nostro impianto queste operazioni virtuose sono già realtà.

Il consumo sfrenato, senza cura per il recupero, è un grave problema mondiale, come testimoniano i dati del Circularity Gap Report secondo cui l’uso dei materiali sta accelerando a una velocità superiore alla crescita della popolazione, facendo ulteriormente diminuire il – già basso – tasso di circolarità globale da circa il 9% del 2019 al 7% del 2023.

Una buona notizia, però, c’è. L’Italia può vantare il primato nel riciclo dei rifiuti con il dato più alto dell’Unione Europea. Un risultato di cui andare fieri, costruito dall’impegno di realtà aziendali come Italiana Terricci, che dell’economia circolare hanno fatto un modus operandi in anticipo sui tempi.

Noi siamo già in quel futuro green indispensabile per la tutela della Terra.